Report: le ragioni del Tar non ledono il giornalismo